Category

Antivirus

Virus Alien: ecco il nuovo malware che visualizza le password degli smartphone Android

By Antivirus, blog, Sicurezza informatica

Si chiama “Alien” e già dal nome possiamo facilmente intuirne il livello di pericolosità. Stiamo parlando del nuovo virus che, nel corso di queste settimane, ha iniziato e mietere diverse vittime tra i cellulari Android e che sta mettendo a dura prova i sistemi di sicurezza informatica di tutto il mondo.
Si tratta, in particolare, di un nuovo tipo di malware, molto potente, capace addirittura di prendere il pieno controllo del dispositivo e di rubarne le credenziali in oltre 226 applicazioni.

Read More

Security Awareness: la chiave giusta per diventare “cyber immuni”

By Antivirus, Security Awareness, Sicurezza informatica

È una missione difficile, ricca di insidie e ostacoli. Ma è anche la migliore arma possibile contro le innumerevoli minacce che quotidianamente mettono a repentaglio le reti informatiche aziendali di tutto il mondo.
Stiamo parlando della “cyber immunità”, ovvero di un livello di sicurezza informatica talmente elevato da privare i cyber-attacchi di ogni efficacia e della convenienza economica ad attaccare.
Ma come si può raggiungere un traguardo simile? Come possiamo rendere le nostre reti veramente immuni da ogni tentativo di attacco?
La risposta più efficace a questi interrogativi si chiama Security Awareness. Ovvero, consapevolezza dei rischi informatici e capacità diffusa, ad ogni livello aziendale, di mantenere un elevato livello di difesa contro i cyber-attacchi.

Consapevolezza dei rischi informatici come prima arma di difesa

Diffondere la conoscenza delle minacce informatiche a tutti i livelli di un’azienda, dal dipendente ai vertici massimi, può fare davvero la differenza nel cammino verso il traguardo della cyber immunità.
Il corretto utilizzo quotidiano dei dispotivi presenti all’interno di un ufficio è alla base di questo percorso. Cosi come la conoscenza dei rischi reali. Ed una sistematica prevenzione su tutte le piattaforme in uso.
Dagli aggiornamenti di sistema ai software professionali antivirus, dunque, dal corretto funzionamento dei firewall alla gestione sicura di email e dati sensibili, la consapevolezza dei rischi informatici tocca tutti gli aspetti dell’attività.
Necessita di un’attenzione costante nel tempo. Deve diventare uni dei punti fermi nella corretta gestione delle risorse di un’impresa.

Come migliorare la Security Awareness di un’azienda

La consulenza di JoyComm sulla Security Awareness ha come obiettivo quello di accompagnare le aziende nella direzione della conoscenza e della corretta gestione dei rischi informatici.
In particolare, la nostra attività di assistenza alle aziende si dirama sui seguenti aspetti:

  • formazione sulla security awareness
  • percorso formativo di sensibilizzazione sulla sicurezza informa
  • lezioni su protezione e sicurezza per password, siti web, social network, servizi di messaggistica istantanea, dispositivi mobili e computer aziendali
  • formazione in materia di Gdpr
  • case study reali e con esempi di attacchi
  • report e statistiche su attività di cyber Security aziendale

L’attività del team di JoyComm viene modulata e adattata alle esigenze reali delle aziende che richiedono il nostro intervento. Si parte dall’analisi dettagliata dei sistemi in uso e di tutte le risorse che vi operano. Studiamo un piano formativo e di sensibilizzazione verso le best partices di utilizzo e di protezione della rete. Rendiamo il personale perfettamente cosciente dei rischi informatici e preparato alla gestione di eventuali attacchi.

Tutte le aziende Interessate alla nostra consulenza possono contattarci qui richiedendo maggiori informazioni e un preventivo.

sicurezza informatica aziendale e fase 2 come ripartire al meglio

Sicurezza informatica e Fase 2: alcuni consigli per ripartire al meglio

By Antivirus, Attività, blog, Endpoint, Firewall Fortinet, Sicurezza informatica

Con l’inizio della Fase 2 per l’emergenza Coronavirus, numerose aziende ed attività italiane hanno riaperto i battenti.
Dopo circa due mesi di inattività in sede e di lavoro in modalità smart working, dunque, per gran parte di esse è il momento di rimettere in moto i sistema informatici, le reti interne e i vari dispositivi aziendali.

Read More