IT Networking

Visibility

Le soluzioni di Visibility permettono di capire meglio ciò che accade all’interno della rete aziendale. Collegando una sonda (IPS, Sandbox, NAC o altro) sullo switch aziendale, si forzerà un carico aggiuntivo alla già importante attività che lo switch deve svolgere. Se l’apparato non è dimensionato adeguatamente, si impatta sulle prestazioni dell’intera infrastruttura. Al fine di evitare questa problematica, Joy Comm supporta i propri Clienti nella progettazione di una rete che garantisca visibilità ad elevate performance introducendo opportuni Network Tap.

DDI: DHCP, DNS Security, IP Address Management (IPAM)

DDI integra, distribuisce e gestisce i dati ed i servizi di base (DNS, DHCP e autenticazione), garantendo maggiori prestazioni alle reti ed alle applicazioni. Da oggi puoi dire basta ai fogli Excel per tenere traccia degli indirizzi IP assegnati sulla tua rete e puoi evitare l’anacronistica tecnica del ping per verificare se un IP è disponibile sulla rete (se non risponde non significa necessariamente che non sia assegnato ed attivo). Scopri con le nostre soluzioni DDI, come puoi con un semplice click, avviare un wizard che ti consente di creare un nuovo record DNS, contestualmente applicare una reservation all’interno del range DHCP ed aggiornare la modifica fatta all’interno di una mappa che rende immediata l’identificazione degli IP assegnati ed attivi all’interno di una subnet IP in un determinato momento. La soluzione è ridondata, ideale per gli ambienti multi-site dove viene creato un vero e proprio ambiente di Disaster Recovery; non ultima la possibilità di implementare protezione DNSSec mettendo in sicurezza il server DNS aziendale.

Routing

La progettazione efficace di una buona infrastruttura Layer 3, permette nel tempo di costruire l’implementazione di servizi complessi. Joy Comm è certificata ai massimi livelli sulle soluzioni proposte proprio perché crede che il “router” non sia una commodity ma rappresenti l’elemento fondamentale di una infrastruttura performante. Routing statico, dinamico, multicast, IPv4 e IPv6. Curiamo in particolar modo le architetture complesse che prevedono il transito di Voice over IP (VoIP) e streaming audio e video over IP sia su rete cablata (wired) sia su rete wireless (WiFi).

Switching

Un’infrastruttura performante non può prescindere dall’utilizzo di sistemi di switching Layer 2 o Layer 3 a bassa latenza. Scopri il livello di visibilità che le nostre soluzioni switch data center, switch core, distribution switch ed access switch possono fornirti. Un’ampia gamma di prodotti per incontrare le esigenze più disparate.

WiFi planning

La progettazione di un’infrastruttura wireless non è semplicemente l’uso di un tool atto a produrre una mappa, bensì transita attraverso diverse fasi: dal sopralluogo pre-design fino alla certificazione dell’impianto, attraverso tutte le fasi intermedie di qualificazione, progettazione ed installazione. Joy Comm ha investito sulle principali tecnologie atte a garantire un’efficace analisi per risolvere le più fastidiose problematiche che affliggono le infrastrutture Wireless. Oltre alla progettazione implementiamo diverse soluzioni per adattarsi alle esigenze di ogni Cliente in modalità Wireless as-a-service (WAAS) oppure come gestione integrata o controllata da un sistema di controller on-premise o in cloud orchestrato da opportune piattaforme di management centralizzato.

 

Enterprise Centralized Authentication

L’autenticazione degli utenti è fondamentale per garantire differenti ruoli ai diversi attori che interagiscono con l’azienda. Siano essi dipendenti, ospiti, consulenti, clienti o fornitori, è importante riconoscere l’utente ed applicargli i giusti privilegi per poter operare con maggiori o minori restrizioni in funzione del ruolo. Joy Comm supporta i propri Clienti nel design ed implementazione di infrastrutture di autenticazione su rete wired e wireless unificando l’autenticazione in un’unica soluzione agentless in grado di garantire interazione con i sistemi di terze parti via LDAP, RADIUS, SAML, SSO (single sign-on) con Captive Portal o senza. Autenticazione via Social Login, self-provisioning o proctored tramite un receptionist che gestisca la registrazione dell’ospite on-demand.